Antonio Giarola si occupa del Carnevale di Venezia dal 1987 come consulente artistico.

Nel 1990 è il regista degli eventi di strada.

Nel 1992 e 1993 crea e dirige il Festival degli artisti di strada con la presenza a Venezia di oltre cento compagnie da tutto il mondo.

Nel 1993, nel Centro d’Arte S. Apollonia espone col fotografo Marco Bertin, CARNAVAL, opera poetico-fotografica sul Carnevale di Venezia.

Nel 1994, con Antonia Sautter e Stefano Dardi, crea e dirige per conto di Alan Herreira della BBC nell’ambito del documentario Cruisade, "Il Ballo del Doge" che da allora continua ad essere una delle "feste a palazzo" più prestigiose del Carnevale di Venezia.

Nel 2000, con Roberto Bianchin è regista dello spettacolo IL CASANOVA INQUISITO, un "varietà comico, acrobatico, erotico" realizzato dalla Compagnia de Calza "I ANTICHI" nell’Antico Salone "La Bauta" in Campo San Polo; spettacolo che ottiene un tutto esaurito. Sempre in occasione del Carnevale 2000 è consulente delle principali "feste a palazzo" e regista della "2a Festa degli Artisti". Inoltre con il pittore Felice Naalin crea MASKERADE, una festa di chiusura del carnevale creata all’insegna delle arti.

Nel 2001 cura la regia degli eventi a Ca' Vendramin Calergi organizzati dal Casinò Municipale di Venezia nell'ambito del Carnevale e dirige con Roberto Bianchin, la Compagnia de Calza “I ANTICHI” nello spettacolo di varietà I GIOCHI SEGRETI DI CASANOVA realizzato in una tensostruttura barocca a Cà Noghera denominata Casinò Variety.

  Nel 2002 cura la regia degli eventi a Ca' Vendramin Calergi organizzati dal Casinò Municipale di Venezia nell'ambito del Carnevale e dirige con Roberto Bianchin, la Compagnia de Calza “I ANTICHI” nello spettacolo di varietà UNA VENERE PER CASANOVA in un teatrino realizzato appositamente nel piano nobile del palazzo.

   Nel 2007 cura la regia con Roberto Bianchin del Gran Ballo in maschera "LA CAVALCHINA" al Teatro La Fenice di Venezia in occasione del Carnevale.

    Nel 2008 cura la regia con Roberto Bianchin dello spettacolo "SensOttocento" nell'ambito del Ballo in maschera "LA CAVALCHINA" al Gran Teatro La Fenice di Venezia in occasione del Carnevale.

 

back